Pulignano Central Park - 2011

Il territorio comunale di Lodi, a sud di Milano, con forte vocazione agricola non ha subito trasformazioni drastiche nel ‘900, in quanto l’industria non ha trovato facili sbocchi.
Le aree aperte dell’intera provincia sono dunque ancora coltivate grazie al sistema di rogge e sorgive presenti nel territorio.
L’area agricola interessata dal progetto, detta del “Pulignano”, è stata scelta perché rappresenta un esempio del mantenimento di pratiche agricole tradizionali al margine di un tessuto urbano cittadino; grazie anche alle sue caratteristiche paesaggistiche, con la presenza di filari di alberi e siepi, di un’area umida; di una fascia boscata.
L’elemento naturalistico principale è la zona umida, la risorgiva, caratterizzata da area palustre con specie igrofile; al suo interno è possibile osservare un gran numero di microambineti adatti ad ospitare diversi tipi di anfibi, rettili, uccelli e micro¬mammiferi
L’obbiettivo progettuale è stato quello di poter realizzare un parco multifunzionale in ambito peri-urbano che assuma una rilevanza strategica di livello provinciale, vista l’estensione territoriale 54 h.
L’attività di censimento ha riguardato gli spazi aperti, le aree agricole e naturali in ambito urbano e periurbano.
Le numerose iniziative intraprese di partecipazione articolate in momenti di ascolto e confronto con la popolazione, con anche una casella di posta elettronica dedicata; tramite l’educazione ambientale con gli insegnati e 16 classi del 4° anno di 8 scuole primarie e con informazione e comunicazione rivolti alla cittadinanza, attraverso l’allestimento di uno stand informativo, la raccolta di questionari distribuiti ai residenti.
Alla conclusione si è stimato un costo di realizzazione di €. 363.000,00.