Brughiera Briantea: per un miglioramento dell'interfaccia Parco - Urbano - 2010

Il progetto "Brughiera Briantea: per un miglioramento dell'interfaccia Parco - Urbano" ha sviluppato il tema degli spazi aperti marginali sul territorio di 10 comuni (Lentate sul Seveso, Meda, Cabiate, Mariano Comense, Carimate, Cermenate, Figino Serenza, Novedrate, Carugo, Brenna).
Il Parco ha deciso di focalizzare l'attenzione sull'ambito dei suoi confini, anche per verificare quali opportunità di "espansione" e collegamento potrebbero esserci in futuro.
Mentre verso nord le aree marginali lasciano fortunatamente spazio alle vaste estensioni di boschi e brughiere, a est, sud e ovest l'urbanizzato ha permesso l'individuazione di aree davvero "residuali".
Lo studio ha censito 54 aree limitrofe, prossime o adiacenti ai confini del Parco, ma sempre esterne ad esso, che in alcuni casi hanno anche caratteri di interesse ambientale e naturalistico tali da renderle importanti per il loro rulo di aree cuscinetto site tra l'urbanizzato e il Parco.
Ogni area è stata fotografata, descritta, misurata e cartografata; tutti i dati raccolti sono stati inseriti in apposite schede descrittive consultabili direttamente attraverso lo strumento del WebGIS, portale cartografico navigabile messo a disposizione all'interno del sito istituzionale dell'Ente, in modo che tutti possano avere un accesso ai dati e farsi un'idea di ciò che ci rimane e ci circonda.
Sono quindi stati prodotti gli studi di fattibilità su aree marginali presenti nei comuni di: Carugo, Mariano Comense e Cabiate, su aree individuate e suggerite direttamente dalle 3 amministrazioni comunali.

Partner

  • Il progetto è stato sviluppato e condotto dal Consorzio del Parco Brughiera Briantea, con la partecipazione e il coinvolgimento dei Cmuni consorziati. GLi studi di fattibilità sviluppati hanno interessato i comuni di Carugo, Cabiate e Mariano Comense